CoffeEra

,

Coffee era – dagli scarti del caffe, valore per il futuro

Krill Design con il Progetto Co.ffee Era vuole declinare su tre quartieri di Milano – Bovisa, Dergano e Villapizzone – quello che già fa per le Aziende: disegnare un processo di Economia Circolare che unisca sostenibilità, innovazione tecnologica e creatività.

Il Progetto Co.ffe Era ha due obiettivi.

Il primo. Partire dai fondi di caffè – il caffè consumato in bar e ristoranti di quartiere dai suoi abitanti –  e trasformarli in un biopolimero riciclabile con cui ideare e creare oggetti di Ecodesign coinvolgendo nel processo “circolare” di riutilizzo tutto l’ecosistema locale: bar e ristoranti, fornitori della materia prima; studenti del Politecnico di Milano con sede in Bovisa, per l’ideazione e creazione degli oggetti di Ecodesign; i centri stampa diffusi nei quartieri, per la fase di produzione.

Il secondo. “Riutilizzare” il vecchio concetto di manifattura, legato alla storia industriale di quei quartieri, in modo nuovo. Parlare, quindi, di manifattura digitale: un nuovo modo di produzione, responsabile, che non prevede, inoltre, l’occupazione di grandi spazi, restituiti, perciò alla collettività.

Il Progetto Co.ffe Era ha, inoltre, finalità di sensibilizzazione su temi quali sostenibilità, riutilizzo e valorizzazione di risorse esistenti e parla alla collettività di quartiere mostrando il circolo virtuoso e il percorso “alternativo” alla discarica che lo scarto del caffè bevuto al bar da ciascuno di loro – di noi- può intraprendere per trasformarsi in qualcosa di utile e di esteticamente di valore.

Un fondo di caffè che diventa una lampada di Ecodesign? Si può fare.

Una lampada di Ecodesign che, a sua volta, racconta un processo di Economia Circolare.

Il messaggio sottostante il Progetto Co.ffe Era: la sostenibilità parte da gesti semplici, come bere il caffè al bar. Una sostenibilità di più largo respiro, che può attivare microeconomie e simbiosi nell’ecosistema locale, che agisce sull’”ambiente” in cui si vive, il quartiere, parte di un ambiente più “globale”

Zeropercento

,

Zeropercento suona sempre due volte! – reinserimento lavorativo tramite eCommerce di spesa bio

Progetto legato alla bottega ZeroPerCento, volto allo sviluppo della componente logistica e gestionale della piattaforma di vendita online del negozio, mediante il coinvolgimento di giovani NEET che gestiscano direttamente l’eCommerce, accompagnati in un percorso di formazione per apprendere le competenze tecniche.

SkateParkItaly

,

Skateparkitaly – pratiche sportive di strada come modello di inclusione e di integrazione

Progetto che intende creare un sistema duna pista di skate fruibile a comunità fragili con varie forme di disagio fisico o psichico, all’interno di un percorso di emancipazione e integrazione che prevede la manutenzione e gestione di tale bene comune.

META

,

Meta – economia circolare per il riutilizzo di materiali scarto

Meta è un luogo dedicato al recupero di materiali da allestimenti effimeri, volto a reinserirli in un ciclo di utilizzo in ambito artistico e culturale.

Il progetto prevede di consolidare una rete di fornitori, fra istituzioni culturali ed allestitori, valutando quantità e qualità dei residui prodotti in loco. Il nostro intervento avverrà già in fase di allestimento, permettendoci di porci come filtro prima dello smaltimento.

Una volta trasportato nella nostra sede operativa, il materiale viene pulito, suddiviso per tipologia ed esposto per la vendita

con un prezzo al kg, oppure noleggiato.

Meta vuole porsi come interfaccia tra i creativi ed il mondo degli eventi, con lo scopo di generare un circolo virtuoso di

riduzione degli sprechi e porre l’attenzione sul potenziale delle risorse esistenti.

Tramite l’utilizzo di un software specifico saremo in grado di registrare il flusso di materiale recuperato, con conseguente creazione di un database di dati concreti relativi al riutilizzo. Questi dati saranno fruibili dal nostro pubblico e andranno a costituire parte del nostro bilancio annuale di sostenibilità come Benefit Corporation.

In parallelo Meta porta avanti un progetto di utilità sociale, aprendo lo spazio per attività produttive e di divulgazione:

workshop, corsi di formazione per l’infanzia ed atelier per artisti.

 

Tipologie dei materiali recuperati :

legno, carta e cartone, tessuti, pelletteria, plexiglass, polistirolo, gommapiuma, vetro, metallo, varie materie plastiche,

tappeti, elementi d’arredo e props.

Frieco

,

Frieco Hub Milano – ottimizza gestione e riciclo dei rifiuti

Apparecchiatura trita-rifiuti per residui inorganici che si propone di ridurre il volume dei materiali di scarto prodotti da attività commerciali e condomini, puntando all’allestimento di locali idonei a un nuovo processo di ritiro, gestione e riciclaggio, in ottica di economia circolare.

 

Mbility

,

Mbility – piattaforma di contatto tra persone con difficoltà motorie e i servizi specializzati

Progetto che affronta il problema della mobilità di persone affette da patologie che limitano la possibilità di muoversi in autonomia, creando un ponte tra gestori di trasporti speciali e gli utenti portatori di disabilità.

La connessione delle cose

,

La Connessione delle cose – formazione tecnica a beneficio di giovani disoccupati e migranti

Percorsi di formazione e aggiornamento a beneficio di giovani disoccupati, che erogheranno il servizi di valutazione, installazione e manutenzione di apparati e dispositivi elettronici in una ottica B2B e B2C, con l’obiettivo di inserimento lavorativo.

Blink

,

BLINK
La consegna di qualità che Milano si merita.

Il nuovo servizio di delivery che mette il tuo prodotto nelle mani dei tuoi clienti oggi stesso

sito –  https://www.blinklastmile.com/
per la spesa a casa –  https://www.blinkmilano.com/
FB – @Blinklastmile
IG – @Blinkmilano

IT_IT
EN IT_IT
EN